George Tatge, impressioni.

Una cosa sulla quale rifletto spesso è l’impressione che l’odierna fotografia sia in un qualche modo fragile, volubile.
Ho la senzazione che troppo spesso non ci sia un vero e proprio ”nutrimento dalla fotografia” (o ”della”) ma più che altro un vero e proprio ”consumo” della stessa.
Ci stiamo abituando a vedere una immagine e, subito dopo, cercare con il mouse scritte come ”avanti”, ”next” o una freccia verso destra che ci permetta subito di acquisire altre immagini, di guardare ancora, ancora ed ancora.
Quasi non bastasse mai, quasi non ci fosse il tempo (o il desiderio) per fermarsi a vedere.
Quasi non ci fosse nutrimento da quelle immagini, piatti vuoti di intenzioni e sensibilità incapaci di sfamare un vero appetito visivo.

Fortunatamente però (almeno per me e per chi condivide il mio gusto) ho avuto modo di scovare questo sito.
La persona in questione non ha bisogno di grandi presentazioni, nel caso ci si può fare una idea visitando la sezione About del sito che sto per mostrarvi.
Ma cosa ha di particolare tutto questo, oltre a contenere immagini sicuramente superbe in grado di mostrare (semicit. “Show, don’t tell”) anche una personale visione di chi sta dietro alla fotocamera?
Di particolare ha la forma con la quale le immagini si osservano, che spinge l’osservatore a soffermarsi su ognuna di esse pur senza dimenticare la forma di ”insieme”, ricordandoci di prendere fiato, di guardare ed osservare (nella speranza di ”vedere”).

A voi:

http://www.georgetatge.com/

Fabrizio.

Annunci

3 pensieri su “George Tatge, impressioni.

  1. E questo è veramente un bel “pensiero”… grazie del link!
    E’ una fotografia veramente interessante, intellettualmente limpida.
    Sin dalla prima immagine si esce dal mordi e fuggi, dal pretesto, i particolari non sono abbellimenti, i primi piani non sono escamotages: si entra in un mondo di silenziosa meditazione, in un continuo invito a cogliere pienamente ciò che in genere viene escluso o banalizzato.
    Una fotografia misuratissima, dove tout se tient, quale distillato di una sedimentazione visuale.

    E sembra quasi di passeggiare, a fianco dell’autore, in questa lentezza ricercata, in questi percorsi così poetici ma al tempo stesso così concreti.

    Sono davanti a Sondrio, nella sezione land art. Non riesco a staccarmene.
    Uno di quei momenti in cui capisco che la fotografia di paesaggio è possibile.
    Merci.

  2. Caro Franco e caro Giuseppe,
    Grazie per queste parole molto sentite. Mi riempiono di soddisfazione. Abbiamo tutti bisogno di conferme. Per lo meno
    chi vive la vita (artistica o no) con i dubbi quotidiani, le proprie
    insicurezze. In un mondo dove la velocità sembra essere l’unico valore, trovo nella fotografia un antidoto potentissimo, da sballo.
    E’ un mestiere che mi ha dato tanto, che mi ha insegnato tanto
    e che mi ha fatto conoscere persone e storie stupende. Non posso immaginare un lavoro più bello.
    “As long as I’m alive I’ll be making pictures. As long as I’m making pictures I’ll be alive.” E’ così che finisce il film “Light and Silver” che mi ha fatto recentemente il regista canadese David Battistella. Per chi fosse interessato ecco il link: https://vimeo.com/52810195
    Saluti a tutti e buona fotografia!
    George

  3. grazie a Fabrizio per il post su questo magnifico interprete di certi paesaggi, davvero profondi gli spunti visivi in certe commistioni fra il paesaggio e la traccia dell`uomo (efficacissimo il punto di vista di Walter Guadagnini nella pagina “Land Art”).

    E grazie di cuore a George di esserci venuto a trovare e per la condivisione del link. Ricambio gli auspici per una non buona ma buonissima, argentica fotografia!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...