Full Color – Franco Fontana a Venezia

Fino al 18 maggio, Venezia dedica a Franco Fontana una grande retrospettiva  che ripercorre le fasi della sua lunga carriera: dai famosissimi paesaggi, ai paesaggi urbani, ai nudi, alle ombre, al mare.

Difficile aggiungere qualcosa a tutto quello che è stato detto su un fotografo tra i più conosciuti al mondo. Lascio pertanto alle parole, scritte da Fontana negli anni ’80, il compito di fare la sintesi del pensiero creativo a cui resterà fedele fino ai giorni nostri:

“La mia operazione di ricerca è di isolare, nello spazio e nel tempo, ciò che normalmente si perde e si mescola nell’infinità dei particolari. Questo lavoro di pulitura, di estrazione di alcuni elementi essenziali dalla totalità che si presenta all’occhio umano, risponde ad una mia esigenza interiore: trovare un’unità armonica attraverso la cancellazione di tutti gli elementi di disturbo. Nasce così un’”immagine” costruita su sottili rapporti di spazio, forma, disegno e colore. I soggetti che fotografo sono il pretesto per comunicare esperienze interiori ed è la mia storia che traspare attraverso loro: una lampada non è solo una lampada perché nel momento in cui la vediamo diventa una proiezione di noi stessi. Il fascino dell’immagine sta nella violenza che l’ha creata, violenza necessaria per scrollarsi di dosso le consuetudini che rendono cieco il nostro sguardo. Noi siamo i portatori ed i testimoni dell’unico significato possibile. L’oggettività è sempre destinata a sfuggirci.”

Ho scelto qui due immagini di Fontana, tra le più conosciute, particolarmente significative del suo percorso e del suo modo di intendere la fotografia. La prima, quella dell’automobile rossa, è stata scattata a Praga nel 1967. Il fotografo la invia ad un famoso concorso internazionale organizzato dalla Nikon, ma la foto non viene nemmeno inserita nella selezione finale. E’ un momento cruciale per Fontana: sta per staccarsi definitivamente dal mondo della fotografia amatoriale, praticato fino ad allora, ma vissuto ormai come vincolante e repressivo della libertà espressiva individuale. La stessa foto diventerà famosissima e verrà utilizzata per la copertina di un numero di Life e di molte altre prestigiose riviste in tutto il mondo.

L’altra è “Baia delle Zagare”, immagine di fascino ma anche di grande semplicità: un paesaggio non documentaristico, essenziale nei colori e nella composizione. Non vi è celebrazione della natura, ma un linguaggio che trova la sua forza nell’equilibrio tra realtà e astrazione, tra valore estetico e concetto.

images[2]

Qui potete trovare tutte le informazioni sulla mostra.

Qui un lungo filmato di presentazione

Buona visita

Franco Bovo

Annunci

Un pensiero su “Full Color – Franco Fontana a Venezia

  1. Visita alla mostra, prima e immediata considerazione, ma come…. Organizzano la “Prima Grande Retrospettiva del Fotografo Franco Fontana” e davanti alle foto ci mettono dei vetracci che tutto ti lasciano vedere tranne quello che c’è dietro? (molto belli i faretti d’illuminazione riflessi nel vetro). Più della metà delle foto esposte lo sono in una maniera vergognosa….. (Ma Fontana non si è accorto di questo scempio?)
    Ed è un vero peccato perché le foto sono veramente belle e la capacità di Fontana rendere il paesaggio un insieme di forme e colori, smaterializzandolo da come normalmente lo si percepisce, è unica…. e poi la chicca…. La stupenda intervista (che da sola vale il prezzo del biglietto…) dove Fontana spiega il suo approccio alla Fotografia….
    “Il colore è già lì….. basta solo saperlo trovare….” sono parole che mi sono risuonate in testa per parecchio (e che ti aprono gli occhi…).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...