un Werner Bischof imperdibile, a Chiasso

Mi ritengo fortunato ad aver letto un suggerimento su questa mostra giusto due giorni prima di trovarmi a passare nei pressi di Como, e avere avuto modo peraltro di visitarla accompagnato dalla gentilissima direttrice del Museo, Nicoletta Ossanna Cavadini.

Con queste poche righe desidero segnalarvi un evento a mio parere imperdibile quantomeno da chi può arrivarci con un breve viaggio e magari da quanti avessero programmato una sciata sui monti limitrofi in questi giorni.

Qui una scheda sintetica dell’esposizione al M.A.X. Museo di Chiasso che è stata prolungata e resterà aperta fino al 18 gennaio 2015.

Una nota doverosa:
Bischof fu il primo membro effettivo ad aggiungersi ai fondatori della neonata Agenzia Magnum (nel 1949) e le molte retrospettive su questo maestro del fotogiornalismo umanista del XX secolo sono quasi sempre incentrate sulle stampe gestite dall’Agenzia, che ne detiene i diritti.

Questa mostra al M.A.X. offre invece l’opportunità unica di ammirare anche la sua produzione precedente dove si comincia a riconoscere il suo stile votato ai contrasti, visivi prima, concettuali poi, a partire da alcuni rigorosi still life durante la sua formazione alla Kunstgewerbeschule a Zurigo e passando per il breve periodo commerciale da cui si allontanerà presto, disinteressato a veicolare il puro e semplice “bello”.

LW2K7722  LW2K7733

Ancor più interessante risulta essere l’accostamento di alcune stampe gestite da Magnum (argentiche, ça va sans dire) con le medesime fotografie ma vintage, curate dall’autore e provenienti da archivi privati, dove al netto dei differenti materiali è evidente il diverso approccio alla stampa e la distanza tra le intenzioni visive originarie e i “criteri estetici” decisi da Magnum in epoca recente.

———————–

Eugene Harris, Peruvian Flute Player, from The Family of Man
Peruvian Flute Player, Peru, 1954 – Eugene Harris

Questa celebre immagine di Harris, comparsa su Popular Photography e inserita poi nella grande esposizione The Family of Man (ne scrivemmo qui) ci torna naturalmente alla mente quando osserviamo l’ammirevole scatto di Werner Bischof in apertura.

In quel suo viaggio in Perù, dove B. perse la vita a 38 anni, Harris lo accompagnava e lo colse in uno dei suoi ultimi ritratti, questo:

NYC100224

 

Alberto Baffa

Annunci

2 pensieri su “un Werner Bischof imperdibile, a Chiasso

  1. Ci sono passato oggi, di sabato,
    alla dogana mi avranno scambiato per uno dei tanti in coda diretti verso il noto outlet della moda.. invece no.. rientro a casa senza scarpe nuove griffate e super scontate, al loro posto una mostra che, vista la vicinanza, sarebbe stato un delitto perdersi.
    Foglia, cipolla, due uova.. già le prime tre stampe mi tengono incollato.. grazie per la dritta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...