L’eclissi e… Sugimoto

Ieri era giorno d’eclissi e posso immaginare i fotoappassionati che controllavano la sera prima la batteria carica, i pelucchi sul filtro scuro scuro, il treppiede vicino all’uscio e le previsioni meteo per fotografare poi – peggio – quello che il Proba-2  ha laconicamente registrato – meglio.
Una marea di clic a scandire questi piccoli, personali “minuti decisivi” a uso e consumo del proprio entusiasmo prima e di una innocua vanità poi, caricando già in serata oppure oggi o domani “la meglio riuscita” sui forum o sui social network per constatare ahimè d’aver creato un clone di una serie soporifera di dischetti morsicati o di una processione di dischettini.
Una marea di clic che infine cadranno nel letargo fatale degli hard disk senza mai avere anelato ad essere il frutto di un pensiero che andasse oltre “il bello dell’eclissi” o i preparativi tecnici.
Clic che vorrebbero fermare il tempo – un desiderio che la fotografia parrebbe alle volte esaudire –  ma che dal tempo saranno fagocitati già dopodomani.

a0288155_1655414Ora io non so dove e come Hiroshi Sugimoto avrà trascorso la giornata di ieri, Sugimoto che ha incentrato buona parte della sua fotografia sulla celebrazione del tempo, Sugimoto che con dei fulmini sulla pellicola ha cristallizzato un tempo infinitesimo in un micromondo, il Sugimoto dei Seascapes che il tempo invece lo rallentano e poi lo riavvolgono fino a un eterno istante primordiale, o a un “tempo assoluto” per dirla come Luca Molinari nella prefazione del catalogo dell’ultima mostra in corso a Modena.
Vediamo però che le sue immagini restano custodi del tempo e non vittime predestinate.

La mostra dicevamo, è un’antologica che celebra un Sugimoto poliedrico e lo fa in modo adeguato nell’ambientazione e nelle luci sotto cui ammirare stampe argentiche che ballano su dimensioni medie di 120x140cm.

IMG_20150315_155325

Una mostra in grado di entusiasmare i visitatori più eterogenei, dacché gli appassionati di ritratti in studio potrebbero restar dei minuti interi ad ammirare i personaggi illustri da lui immortalati, e i fotonaturalisti non mancherebbero di stupirsi del realismo che ancora oggi una pellicola sa restituire e delle mirabili scene riprese.
Quando venisse loro raccontato che i soggetti sono statue di cera e diorami sarebbe bello che dopo un primo attimo di smarrimento si chiedessero “perchè” e quale concetto è sotteso per approdare alla custodia del tempo, alla sua celebrazione e al contempo al suo annichlimento.

Note a caldo:
i Diorami restano un enigma di intenzioni, la serie del “Doppio infinito” mi odorava di contraddizione con i paesaggi marini, dove con questi S. invita a meditare sui dettagli che fanno la differenza pur nell’unicità del concetto immobile ed eterno di elemento-mare mentre nella serie di architettura dichiara una fuga dal dettaglio che distrae, spostando peraltro la sua attenzione dal tempo alla materia.
Ho nutrito qualche riserva.

Non sulla serie dei Teatri però, luoghi disvelati dal chiarore dello schermo durante un tempo di esposizione lungo quanto l’intero film proiettato. Spiazzano, sono una materia viva, quegli schermi sovraesposti e slavati sono ipnotici, paiono dire e poi domandare e sono domande private e dirette, che noi si voglia o no dare (darci) una risposta… occorre essere lì davanti.

IMG_20150315_161018

IMG_20150315_160046

IMG_20150315_160847

…titoli di coda.

La mostra è a cura della Fondazione Fotografia di Modena e resterà aperta presso il Foro Boario fino al prossimo 7 giugno 2015;  QUI i dettagli.

Alberto Baffa

Annunci

Un pensiero su “L’eclissi e… Sugimoto

  1. Sugimoto è uno dei pochi fotografi a cui mi sento tranquillamente di associare la parola “artista” con la A maiuscola.
    Grazie per la interessante presentazione, spero proprio di riuscire a visitare la mostra!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...