Cecità e vergogna

Tempo fa,  sul più diffuso quotidiano nazionale,  in un articolo a margine di una grande fiera  si evidenziava come oggi,  nel sistema – arte,  si privilegi la fotografia… decisamente elaborata. E’ così, infatti.  Ne è passata di acqua sotto i ponti, ma l’eco delle esternazioni di Baudelaire si ode ancora – più o meno inconsciamente – […]

Come onde silenziose

Spesso una fotografia è come una foglia posata con grazia sull’acqua: al tocco sprigiona piccole onde concentriche che si allargano, si allontanano e si perdono. Poi lentamente la foglia, spinta da chissà cosa,  arriva su un’altra sponda dove qualcuno, con la stessa gentilezza, la raccoglie. E allo stacco, ecco le piccole onde che si riproducono. […]

Minor White al Princeton University Art Museum

Girovagando sul web mi sono imbattuto in un prezioso link ( ringrazio Roberto Bianchi e Laura Manione): L’archivio del Princeton University Art Museum. Minor White è stato uno dei più grandi fotografi di sempre: lirismo, rigore, ambiguità fanno delle sue fotografie dei pezzi da museo, senza tempo. Ecco alcune fotografie presenti nell’archivio:   E’ il […]

Progettualità: rigore e leggerezza.

Pino Musi, Mario Cresci e alcuni ragazzi alle prese con  progetti fotografici, nell’ambito di un’iniziativa di Fondazione Fotografia Modena. Chi ha My Sky se li può godere scaricandoli on demand,  altrimenti ecco i link di youtube: Mario Cresci Pino Musi Pur nei comprensibili  limiti di una breve trasmissione televisiva  siamo lontani dalla superficialità  dei contest-talent-e-cosa-diavolo che […]

Le scatole

Cominciamo dalla prima, banalissima scatola. “Le fotografie dovranno essere in formato 20 x 30”. Quante volte abbiamo letto simili prescrizioni, a monte di selezioni o altro? Il perché è fin troppo evidente:  se l’organizzazione  ha le cornici e magari i vetri di  quel formato… si muove di di necessità in virtù,  per non sforare il budget. Ma è […]

La Lucania di Giovanna Gammarota

E’  superfluo e quasi imbarazzante da parte mia commentare un lavoro fotografico che  ha trovato a suo tempo recensioni qualificate e che vede quale autrice non solo una fotografa ma anche una critica e giornalista. Recentemente  però  indicavo la necessità di accedere ad una Fotografia con la F maiuscola, di andare ai giusti mulini per […]

L’incedere.

Ovverossia,  quattro riflessioni sparse sul cammin facendo fotografico.   Sono collegate fra loro. La prima:  la velocità di avanzamento diminuisce  nel tempo. E’ relativamente facile, approcciando il mondo della fotografia, fare dei buoni progressi.  Si buttano i tramonti e via con qualche buona lettura, qualche mostra di quelle giuste… qualche conoscenza non superficiale.  Si eliminano incrostazioni, […]