Rifarsi gli occhi (a Modena)

Quelle volte che chiacchierando di fotografia salta fuori la questione dell’Arte nove volte su dieci si scivola sul “mercato dell’arte”, e da qui a parlare di speculazioni e mercato gonfiato il passo è breve, un tema caro in genere alla fazione del “non serve conoscere l’autore per giudicare” o del “una foto così qui la […]

Le strane famiglie di Diane Arbus

La mostra New Documents al Museum of Modern Art nel 1967 fu una svolta nella carriera di Diane Arbus: le diede notorietà e segnó un cambiamento nella traiettoria della sua opera. L’anno successivo scrisse ad un amico che stava lavorando ad un libro, il titolo di lavoro era Family Album, ma questo lavoro non fu […]

Le testimonianze di Kapuscinski

Un articolo di Paolo Rumiz oggi a pag. 27 de La Repubblica ci ricorda che sono dieci anni da quando ci ha lasciati il grande Ryszard Kapuscinski. Questa segnalazione vale come proposta di lettura dei suoi lucidissimi reportage verso quanti non avessero avuto ancora la ventura di conoscerli. Mi limito a un link generico QUI, visto che […]

Stile Stilema Scimmia

Tre “esse”, sebbene ci sarebbe da aggiungerci una quarta da cui tutto comincia: una Scelta. La scelta consapevole. Quando si mette in gioco la nostra esperienza visiva con una idea e si effettua appunto una scelta davanti a qualunque osservazione, accadimento, davanti a quella realtà che poi ci vien dato modo di trasporre per farla […]

Progettualità: rigore e leggerezza.

Pino Musi, Mario Cresci e alcuni ragazzi alle prese con  progetti fotografici, nell’ambito di un’iniziativa di Fondazione Fotografia Modena. Chi ha My Sky se li può godere scaricandoli on demand,  altrimenti ecco i link di youtube: Mario Cresci Pino Musi Pur nei comprensibili  limiti di una breve trasmissione televisiva  siamo lontani dalla superficialità  dei contest-talent-e-cosa-diavolo che […]

Robert Frank a Milano

Nel 1955 la Polizia dell’Arkansas ferma uno personaggio decisamente sospetto, trasandato  e malvestito. All’interno della sua automobile, oltre ad appunti scritti in una strana lingua, vengono rinvenute mappe degli USA, una borsa con macchine fotografiche tedesche  ed un’infinita’  di rullini, molti dei quali già impressionati. Non vi è dubbio, è una spia, viene quindi arrestato e portato […]

Annie Leibovitz a Milano

Spiragli di luce  nel buio di una vecchia fabbrica di lampadine, un grande tavolo praticamente ricoperto di libri, libri fotografici a disposizione dei visitatori. Un elegante divano, poltrona e tavolino, proprio come nel salotto di casa e poco distante, una semplice sala di proiezione con tre grandi schermi che ripropongono gli scatti della fotografa statunitense Annie […]