Robert Frank a Milano

Nel 1955 la Polizia dell’Arkansas ferma uno personaggio decisamente sospetto, trasandato  e malvestito. All’interno della sua automobile, oltre ad appunti scritti in una strana lingua, vengono rinvenute mappe degli USA, una borsa con macchine fotografiche tedesche  ed un’infinita’  di rullini, molti dei quali già impressionati. Non vi è dubbio, è una spia, viene quindi arrestato e portato […]

Anton Giulio Bragaglia, fotografo futurista

Vi segnalo il lavoro di Anton Giulio Bragaglia (1890-1960), un pioniere per l’uso della fotografia nella ricerca sul movimento, che è stato in varie forme uno dei temi centrali delle avanguardie storiche. Bragaglia ha fatto parte del movimento Futurista; inventore insieme ai fratelli del fotodinamismo, le sue sperimentazioni sono più simili a quelle di Marey che a quelle di […]

Le scatole

Cominciamo dalla prima, banalissima scatola. “Le fotografie dovranno essere in formato 20 x 30”. Quante volte abbiamo letto simili prescrizioni, a monte di selezioni o altro? Il perché è fin troppo evidente:  se l’organizzazione  ha le cornici e magari i vetri di  quel formato… si muove di di necessità in virtù,  per non sforare il budget. Ma è […]

La Lucania di Giovanna Gammarota

E’  superfluo e quasi imbarazzante da parte mia commentare un lavoro fotografico che  ha trovato a suo tempo recensioni qualificate e che vede quale autrice non solo una fotografa ma anche una critica e giornalista. Recentemente  però  indicavo la necessità di accedere ad una Fotografia con la F maiuscola, di andare ai giusti mulini per […]

Annie Leibovitz a Milano

Spiragli di luce  nel buio di una vecchia fabbrica di lampadine, un grande tavolo praticamente ricoperto di libri, libri fotografici a disposizione dei visitatori. Un elegante divano, poltrona e tavolino, proprio come nel salotto di casa e poco distante, una semplice sala di proiezione con tre grandi schermi che ripropongono gli scatti della fotografa statunitense Annie […]

L’incedere.

Ovverossia,  quattro riflessioni sparse sul cammin facendo fotografico.   Sono collegate fra loro. La prima:  la velocità di avanzamento diminuisce  nel tempo. E’ relativamente facile, approcciando il mondo della fotografia, fare dei buoni progressi.  Si buttano i tramonti e via con qualche buona lettura, qualche mostra di quelle giuste… qualche conoscenza non superficiale.  Si eliminano incrostazioni, […]