L’insondabile fotografico

Prendiamo la Sontag, Barthes,  Vaccari e Ghirri.   Poi Freud, Lacan e qualche altro del ramo.  Aggiungiamo ancora una trentina di nomi, buttiamo tutto in un libro e facciamo rimescolare da uno psicoterapeuta –fotografo.  Otterremo “L’esuberanza dell’ombra”,  un libretto di una settantina di pagine  scritto da Carlo Riggi. Il sottotitolo “Riflessioni su fotografia e psicoanalisi” mi […]