In punta di piedi.

Un piccolo sfogo, con la premessa che chi cerca solo cose molto interessanti oggi ha maggior ragione di passare oltre. Mi piace esemplificare le mie fantasticherie con dei disegnini. Nella foto qui sotto, in giallo, la… capacità di intendere fotografia (espressione orribile)  di un fotoamatore basic. In rosso,  quella di un navigato intellettuale che ha […]

il prezzemolo e il megafono

“La vraie éloquence se moque de l’éloquence (la vera eloquenza si fa beffe dell’eloquenza)” Blaise Pascal “Anche i grandi maestri … hanno sempre cercato di dare del fascino alle loro opere, nascondendo la loro arte con molta cura…” Torquato Tasso “E’ molto più difficile essere semplici che non essere complicati, è molto più difficile sacrificare […]

A mme mmi piace

Il 29 agosto del 2016 ci lasciava Tommaso Labranca, secondo Wikipedia uno “scrittore, autore televisivo, conduttore radiofonico, editore e intellettuale italiano”. Chi fosse davvero Labranca ce lo racconta comunque molto meglio Artribune a questo interessante link… e cito: “La cultura dominante: era questo il bersaglio perenne di Tommaso, sempre pronto a smascherarne la superficialità, il conformismo, la vuotezza […]

Spostare i confini

Sto leggendo un testo, e mi imbatto in  un pensiero che mi rimanda ad un altro libro appena finito. Da “Guardare Pensare Progettare – Neuroscienze per il design”,  di Riccardo Falcinelli: “L’eventuale fatica di alcune arti può far parte dell’esperienza artistica, come anche la noia può essere un’esperienza estetica fondamentale. Oggi fatica e noia sono […]

la Guerra a fumetti

Nessuna foto a corredo di questo pensiero, per rispetto ai soggetti del riporto fotogiornalistico. Oggi nell’edizione cartacea di un primario Quotidiano, in prima pagina, una foto in grande. Una donna con bimbo, nel mezzo di una strada. La città, devastata da bombardamenti. Oltre l’immaginabile. La fotografia, devastata dalla manipolazione grafica. Oltre il fotoritocco, oltre ogni ragionevole […]

L’urlo di Giacomelli

Una serie di scatti, molti dei quali inediti, del grande ed indiscusso Maestro di Senigallia. Accanto alle riprese aeree di paesaggi che firmano la mostra “Terre scritte”, una sequenza di stampe dal titolo: “Motivo suggerito dal taglio dell’albero”. Figure, volti, grida e nudi emergono dai “legni” scrutati da Mario Giacomelli. E’ una visione ed una ricerca […]

Cecità e vergogna

Tempo fa,  sul più diffuso quotidiano nazionale,  in un articolo a margine di una grande fiera  si evidenziava come oggi,  nel sistema – arte,  si privilegi la fotografia… decisamente elaborata. E’ così, infatti.  Ne è passata di acqua sotto i ponti, ma l’eco delle esternazioni di Baudelaire si ode ancora – più o meno inconsciamente – […]