“in perenne agonia” (e un neurone alla volta)

Mi imbatto in una lettura leggera (grazie Federica) e ve la propongo: http://thevision.com/design/instagram-essere-artista/ Lo faccio volentieri perché trovo qualche spunto interessante e condivisibile. Di obiezioni ne avrei, tipo che occorrerebbe intendersi su “quella vibrazione sottopelle” che ci fa identificare un lavoro (fotografia, progetto) ganzo o meno: per come la vedo io non si tratta di […]

A mme mmi piace

Il 29 agosto del 2016 ci lasciava Tommaso Labranca, secondo Wikipedia uno “scrittore, autore televisivo, conduttore radiofonico, editore e intellettuale italiano”. Chi fosse davvero Labranca ce lo racconta comunque molto meglio Artribune a questo interessante link… e cito: “La cultura dominante: era questo il bersaglio perenne di Tommaso, sempre pronto a smascherarne la superficialità, il conformismo, la vuotezza […]

La scelta della foto (magari!)

Ho la quasi-certezza che nel titolo di queste poche righe identificherete facilmente quello di un librone edito da Contrasto: “Magnum – La scelta della foto”, ma non è questo che desidero segnalare oggi. Semmai mi sto ponendo un’altra domanda in questo luglio, davanti alla galleria fotografica che un noto quotidiano nazionale mi invita a sfogliare […]

la Guerra a fumetti

Nessuna foto a corredo di questo pensiero, per rispetto ai soggetti del riporto fotogiornalistico. Oggi nell’edizione cartacea di un primario Quotidiano, in prima pagina, una foto in grande. Una donna con bimbo, nel mezzo di una strada. La città, devastata da bombardamenti. Oltre l’immaginabile. La fotografia, devastata dalla manipolazione grafica. Oltre il fotoritocco, oltre ogni ragionevole […]

Rifarsi gli occhi (a Modena)

Quelle volte che chiacchierando di fotografia salta fuori la questione dell’Arte nove volte su dieci si scivola sul “mercato dell’arte”, e da qui a parlare di speculazioni e mercato gonfiato il passo è breve, un tema caro in genere alla fazione del “non serve conoscere l’autore per giudicare” o del “una foto così qui la […]

Le testimonianze di Kapuscinski

Un articolo di Paolo Rumiz oggi a pag. 27 de La Repubblica ci ricorda che sono dieci anni da quando ci ha lasciati il grande Ryszard Kapuscinski. Questa segnalazione vale come proposta di lettura dei suoi lucidissimi reportage verso quanti non avessero avuto ancora la ventura di conoscerli. Mi limito a un link generico QUI, visto che […]