Annie Leibovitz a Milano

Spiragli di luce  nel buio di una vecchia fabbrica di lampadine, un grande tavolo praticamente ricoperto di libri, libri fotografici a disposizione dei visitatori. Un elegante divano, poltrona e tavolino, proprio come nel salotto di casa e poco distante, una semplice sala di proiezione con tre grandi schermi che ripropongono gli scatti della fotografa statunitense Annie […]

Gianni Berengo Gardin, studium e punctum?

  A Roma è in corso la mostra fotografica “vera fotografia” (Palazzo delle Esposizioni, dal 19 maggio al 28 agosto 2016). Non provavo una bruciante passione per questo solido fotografo che da ben oltre mezzo secolo racconta l’Italia – e non solo –  ma dopo un primo assaggio agli Scavi Scaligeri a Verona qualche anno fa mi è sembrato doveroso […]

Kertész il dilettante

In questo periodo tardo-primaverile e rarefatto di spunti (…è una bugia; e ci siamo già andati qui a Reggio Emilia?) vorrei dedicare qualche pensiero a noi che si fotografa per diletto, lasciando da parte le molte altre motivazioni pur validissime e che in larga misura del diletto ne sono corollari eleganti. All’ mpk Museum di […]

Robert Frank e la mostra democratica

A New York, presso la Tisch School of the Arts della New York University, si é da poco conclusa la mostra Robert Frank, Books and films, 1947-2016. Concepita da Robert Frank e Gerhard Steidl, l’editore della Steidl Verlag, la mostra presenta per la prima volta la serie completa dei film restaurati oltre a fotografie, libri e provini a […]

Le dimensioni contano (?)

Comincio queste righe con una confessione. L’opera “Rhein II” di Gursky, un tot di tempo fa, mi garbava il giusto. Erano i giorni che s`era saputo essere diventata la foto più  quotata al mondo, la qual cosa aveva dato la stura a considerazioni e anatemi sulle dinamiche dell’arte contemporanea e a memorabili sproloqui di quanti […]

dalla Magnum al Germanismo (e oltre…)

Alcune considerazioni, nate dalla visita  del Fotofestival Mannheim Ludwigshafen Heidelberg, un appuntamento biennale imperdibile (sebbene fuorimano) per la cura organizzativa e la varietà di spunti che i curatori hanno saputo offrire anche in questa sesta edizione: 7 Orte, 7 Prekäre Felder ovvero luoghi e campi precari, ambienti alienanti, spazi in cui si esercita il controllo […]

Di persona

Ci si chiede, in questo articolo su Artribune, se vale la pena andare a vedere “dal vivo” una mostra. Perché magari le immagini circolano già in rete, perché anche sul posto si può restare vittima di condizionamenti e che altro. Insomma, ci si chiede se la visita di un’esposizione non si riduca ad un sorta […]